ginnastica col passegginoMuoversi fa bene fin da piccolissimi, ma quale attività scegliere e quando è davvero possibile cominciare?
Un corso che fa parlare bene di sé perché sprona le neomamme a rimettersi presto in forma in compagnia del loro bebè.
Con la ginnastica col passeggino e/o marsupio il bambino è parte integrante della lezione.

Tempo sano da trascorrere insieme Le mamme si allenano e i figli si divertono a suon di musica, interagendo con l’ambiente che li circonda. Durante la lezione il marsupio, il passeggino o la carrozzina diventano attrezzi al servizio della ginnastica.
E i piccoli si trasformano in “pesetti” da spostare energicamente e in basi di appoggio funzionali, in un originale percorso di fitness all’aria aperta, nei parchi,
o anche al chiuso quando la temperatura è rigida, con esercizi mirati a seconda della location.
Lo svolgimento della lezione Nella fase in piedi, le mamme si spostano in avanti con i passeggini mentre eseguono affondi, squat o slanci laterali delle gambe, camminando e conquistando lo spazio.

Ad ogni sospinta del passeggino sul posto, corrisponde un movimento specifico degli arti inferiori per lavorare su uno specifico gruppo muscolare.
Dieci minuti si svolgono al suolo, per stimolare i muscoli delle mamme, mentre il bimbo, a seconda dell’età, può essere delicatamente appoggiato accanto o sul petto della mamma.
Un contatto che dà benefici ad entrambi. La fase finale della lezione dedicata allo stretching e alla respirazione per rilassarsi e recuperare  le forze.
Un corso che dà serenità L’ora di attività motoria con il passeggino si pratica con il sorriso e il cuore leggero, senza il rimorso di aver lasciato il proprio bimbo con la baby sitter. Un corso per il recupero post parto ma anche per offrire alle neomamme ascolto e sostegno.

Le tante mamme che si ritrovano durante la lezione, infatti, hanno la possibilità di scambiarsi impressioni e consigli,di condividere un’esperienza salutare e stimolante, di essere al centro delle attenzioni di un’insegnante specialista che  le accompagna in questo percorso di prevenzione e rieducazione attraverso una relazione empatica.
Come e dove si è svolta la prima lezione in Italia? Esiste già qualcosa di simile all’estero?
La gym poussette o ginnastica con il passeggino è un attività sviluppata ad hoc per le mamme, che consente di ricondizionare i muscoli sollecitati e messi a dura prova prima, durante e dopo
il parto, come quelli della parete addominale, del pavimento pelvico e del dorso.
Da oltre 10 anni la ginnastica con il passeggino si pratica negli USA e in UK. In Italia la prima lezione “ufficiale” è stata al Parco Sempione a Milano, il 13 Aprile del 2010.

C’erano 25 mamme e nei mesi successivi le iscrizioni al corso aumentarono progressivamente.
Come si struttura la lezione? La lezione-tipo è una classica lezione a 3 fasi: attivazione generale, condizionamento muscolare, defaticamento/stretching  e dura circa un’ora. Il passeggino si presta molto bene per gli esercizi di rafforzamento degli arti inferiori, mentre viene preferibilmente utilizzato un elastico tubolare per eseguire gli esercizi per la muscolatura degli arti superiori.
Particolare attenzione è dedicata al recupero del perineo ed al miglioramento della consapevolezza corporea e dell’assetto posturale.
Quali sono gli inconvenienti che possono verificarsi durante la lezione? Può capitare che qualche bimbo pianga per un po’, poi smetta, ma per l’insegnante non è un inconveniente ma una cosa assolutamente normale e naturale.
Anche per le mamme, con il passare delle lezioni, che si sentono più rilassate quando succede.

La mamma può anche decidere di fermarsi su una panchina per allattare, ma anche questo fa parte del gioco. Non c’è nulla di strano, ogni donna deve seguire il proprio istinto e il proprio ritmo.
Come è stata accolta questa lezione dal “mondo del fitness”? Sono tutti molto curiosi e qualcuno fa ancora fatica ad immaginare come si possa svolger una lezione. Per il mondo del fitness in realtà è un servizio in più da offrire.
Di solito la donna, con la maternità, esce dalla palestra e una volta tornata a lavoro avrà pochissimo tempo da dedicare all’esercizio. Si tratta quindi di un’opportunità, di uno spazio dedicato a una clientela che altrimenti non ci sarebbe.
Fino a che età i bambini possono partecipare alle lezioni insieme alle mamme? Indicativamente fino ai 18-24 mesi ma in realtà il limite è definito dalla mamma che giudica fino a quando il bimbo può stare nel passeggino. Non è l’insegnante a dare le regole ma è sempre la mamma!
A quante settimane dal parto è possibile cominciare? In genere non prima di sei settimane dal parto, in ogni caso è il ginecologo in occasione della consueta visita post parto a valutare l’idoneità della neomamma.
Nei corsi per gestanti, di norma, vengono consigliati esercizi da eseguire fin dalla seconda giornata dal parto e al rientro a casa, in particolare per favorire una corretta riabilitazione del pavimento pelvico.
Superata questa prima fase, è possibile accedere a un corso strutturato di ginnastica con passeggino e/o marsupio.