auguri mammaLa festa della mamma è una riccorrenza speciale, non è vero?
Tutti noi attendiamo con ansia questo giorno per festeggiare le nostre care mamme e dimostrare loro quanto siano per noi importanti.

Ma sapete quando questo giorno è entrato in vigore, quando è stato onorato e chi l’ha celebrato per primo? La storia della festa della mamma risale a molti secoli addietro.

In un primo tempo è nata nell’antica Grecia come festa pagana per salutare l’entrata della primavera, in onore della Dea Rea madre degli dei.

Nel corso degli anni e precisamente nel 1600, i primi cristiani in Inghilterra celebrarono una giornata per onorare Maria, la madre di Cristo.

Poi successivamente, sempre in Inghilterra, con un ordine religioso è stato ampliata a festeggiare tutte le mamme nominandola “Domenica della Mamma”.

Si narra che durante questo periodo la popolazione inglese per lo più povera, lavorava come servi per i ricchi e poichè le case dei loro padroni erano ubicate molto lontane dalle loro,risiedevano nella dimora dei propri datori.

Quindi solo la domenica potevano far ritorno a casa per salutare e passare la giornata con le loro Madri.

Con il diffondersi del cristianesimo, venne rilevata dalla Chiesa, divenendo il giorno in cui si celebrava la ‘Madre della Chiesa: forza spirituale della vita e protezione dal male’, ma anche la propria madre terrena. La ‘madre’ dell’evento che oggi viene festeggiato in quasi tutto il mondo, fu una donna americana.

La festa della mamma, festeggiata la seconda domenica di maggio ha infatti origine negli Stati Uniti.

Proposta inizialmente dalla signora Julia Ward Howe, nel 1872, come giorno dedicato alla pace, divenne una festa nazionale nel 1914, grazie alle petizioni di Ana Jarvis di Philadelphia.

Ana Jarvis, infatti, nel 1907, desiderosa di ricordare l’anniversario della morte di sua madre, persuase la sua parrocchia a Grafton, nel West Virginia, a celebrare l’evento la seconda domenica di maggio.

L’anno successivo tutta Philadelphia festeggiò la festa della mamma e i suoi sostenitori iniziarono quindi a scrivere a ministri e uomini d’affari per proporre la festa come giorno nazionale.

Così, dal 1911 l’usanza si diffuse in quasi tutti gli Stati americani. Nel finire del 1914, il Presidente degli Stati Uniti Woodrow Wilson ufficializzò la festa come festività nazionale, da celebrarsi ogni anno nella seconda domenica di maggio.

Oggi le mamme di quasi tutto il mondo ricevono piccoli doni, fiori dolci pensieri dai loro figli, a testimonianza dell’affetto e della riconoscenza di questi. Anche se non tutti paesi festeggiano la seconda domenica di maggio, l’usanza di regalare rose rosse alle mamme e di portare rose bianche sulle tombe delle mamme morte è quasi mondialmente diffusa. La festa della mamma è una delle feste “laiche” più apprezzate in tutto il mondo.

E proprio in questo giorno speciale, in cui le mamme sono circondate di amore, affetto e piccole attenzioni si dovrebbe riflettere sulla figura ed il ruolo della “mamma” nella nostra società.