bambini scuolaCon l’inizio dell’anno scolastico torna alla ribalta l’importante problema legato alla postura che debbono avere i ragazzi in classe ed a casa, unitamente alle regole per un uso corretto dello zaino…

Per combattere gli atteggiamenti viziati basta seguire pochi semplici consigli:

1 quando si cammina e/o si corre ricordarsi di tenere la testa in alto e lo sguardo in avanti;
2 quando si sta tanto in piedi, appoggiare un piede su un rialzo. Ciò rilasserà la schiena;
3 quando si sta seduti appoggiare bene la schiena allo schienale e tenere su la testa e le spalle;
4 evitare di rimpinzarsi di “schifezze”: occhio al peso!
5 non trascorrere troppo tempo davanti al televisore, ai videogiochi, al computer;
6 fare attività fisica;
7 sollevando un peso evitare di piegare il busto in avanti, ma piegarsi sulle ginocchia;
8 per gli oggetti pesanti, farsi aiutare;
9 evitare di portare zaini troppo pesanti.
Ecco alcuni utili consigli pratici

Infatti la posizione che assume il corpo quando si è seduti a scuola, a casa, o davanti al computer è di fondamentale importanza.
Per avere una corretta posizione è necessario mantenere allineata e dritta la colonna vertebrale.
Ciò aiuterà a non avere atteggiamenti viziati (paramorfismi), che se non corretti, possono portare a gravi deformazioni, come l’ipercifosi dorsale (accentuazione della curva dorsale nel soggetto visto di lato), l’iperlordosi lombare (aumento della curva lombare che si spinge troppo in avanti), la scoliosi (inclinazione laterale della colonna).
Anche nella scelta dello zaino è bene seguire alcune importanti indicazioni:
dimensioni, proporzionali all’età e alla corporatura;
posizione: la parte inferiore deve rimanere al di sopra dei glutei, per non sbilanciare la colonna vertebrale; capienza: non troppo capiente, per non sbilanciare la colonna;
spalline: larghe, imbottite e regolabili;
schienale: rigido e imbottito sul lato che va a contatto con la schiena;
carico: non sovraccaricare se i libri sono troppi, portarne qualcuno in mano;
peso: il peso ideale dello zaino deve corrispondere al 15% del peso del ragazzo.
fonte: Dr. Ciro Gallo – Servizio di FKT Asl Salerno