Nei primi anni di vita e in età scolare i bambini sono maggiormente soggetti all’influenza e ad altre malattie da raffreddamento sia perché le loro difese immunitarie sono ancora in via di sviluppo, sia per la costante esposizione a virus e batteri dovuta alla permanenza per molte ore al giorno in luoghi chiusi (asili, aule e mense scolastiche, ecc.), a stretto contatto con coetanei e insegnanti potenzialmente infetti.

Tuttavia, se il bambino è complessivamente sano, ciò non deve rappresentare un particolare motivo di preoccupazione perché il suo organismo è perfettamente in grado di contrastare sintomi influenzali e raffreddori.

 

Altre regole di prevenzione utili nei bambini
Per ridurre il rischio di malattie infettive di ogni tipo bisogna inoltre ricordare ai bambini alcune norme igieniche fondamentali, tra le quali:
Non bere o mangiare da bicchieri e posate altrui.
Stare lontani da chi tossisce.
Non mettere oggetti d’uso comune vicino alle labbra.
Non usare biro, matite, giochi, strumenti musicali, ecc., dei compagni.
Non usare sciarpe o telefoni di altri.
Coprirsi naso e bocca nell’incavo del gomito quando si tossisce o starnutisce.
Per soffiarsi il naso o tossire utilizzare fazzolettini di carta da gettare nell’immondizia subito dopo l’uso.
Lavarsi spesso le mani con acqua e sapone oppure con soluzioni/gel disinfettanti.
Evitare di toccarsi occhi e bocca con le mani non perfettamente pulite.

Inoltre, per permettere all’organismo di trovarsi nelle migliori condizioni per contrastare l’attacco di virus e batteri, i genitori dovrebbero fare in modo che il bambino:
Segua un’alimentazione sana, nutriente e bilanciata, ricca di vitamine e sali minerali.
Dorma un numero di ore sufficiente (8-10 per notte) e mantenga ritmi di vita regolari.
Non sia esposto a sbalzi di temperatura né resti troppo a lungo in ambienti freddi.
Indossi indumenti adeguati alle effettive condizioni ambientali e al tipo di attività svolta (quindi, caldi e protettivi se si esce di casa, ma non troppo pesanti all’interno o a scuola, dove giocando rischierebbe di sudare)oggetti all’influenza e adaltre malattie da raffreddamento sia perché le loro difese immunitarie sono ancora in via di sviluppo, sia per la costante esposizione a virus e batteri dovuta alla permanenza per molte ore al giorno in luoghi chiusi (asili, aule e mense scolastiche, ecc.), a stretto contatto con coetanei e insegnanti potenzialmente infetti.

Steriltus Sterilflu Sterilimmun

 

Per un inverno in salute ci vengono in aiuto alcuni prodotti della Sterilfarma senza glutine e senza lattosio:

Sterilflu per il normale funzionamento del sistema immunitario, fluidità delle secrezioni bronchiali, benessere di naso e gola e funzionalità delle prime vie respiratorie.
Sterilimmun per la protezione delle cellulle dallo stress ossidativo e per un’azione antiossidante e tonica.
Steriltus per la fluidità delle secrezioni bronchiali, benessere della gola, effetto balsamico e membrane mucose normali.

Tuttavia, se il bambino è complessivamente sano, ciò non deve rappresentare un particolare motivo di preoccupazione perché il suo organismo è perfettamente in grado di contrastare sintomi influenzali e raffreddori.