corso prepartoTra i tanti modi di prepararsi, psicologicamente e fisicamente, al momento del parto la scelta di frequentare un corso preparto in acqua può essere quella vincente per tutte le future mamme che hanno familiarità con l’ambiente acquatico e naturalmente anche per coloro che stanno valutando la possibilità di partorire in acqua.

L’acqua, da sempre fonte di vita ed elemento fondamentale per il nostro benessere, può infatti essere un ottimo alleato durante il periodo della gravidanza poiché consente un esercizio fisico anche intenso ma mai stressante per le articolazioni e per la colonna vertebrale, che con il crescere del pancione verrà sempre più messa a dura prova.
Grazie all’azione dell’acqua, la percezione del peso corporeo scende a un sesto rispetto a quella a terra, regolando notevole sollievo alla zona lombo sacrale e consentendo a qualunque settimana di gravidanza, di compiere movimenti che a terra non si riuscirebbe a compiere o che richiederebbero uno sforzo eccessivo.
Per godere a pieno dei benefici di un corso preparto in acqua è naturalmente essenziale avere un buon rapporto con l’ambiente acquatico, che deve comunicarci una sensazione di relax e aiutarci ad entrare in uno stato mentale positivo.
A favorire la sensazione di relax in piscina sarà senz’altro la temperatura dell’acqua, che nel caso dei corsi per gestanti viene mantenuta di norma tra i 29 ei 32 gradi: l’ideale per adattarsi piacevolmente alla temperatura corporea. Non è invece indispensabile sapere nuotare: le vasche per i corsi per gestanti infatti hanno acqua ad una altezza di circa 75 centimetri, per permettere a tutti di poggiare comodamente i piedi a terra e di eseguire ogni tipo di esercizio.
I corsi preparto in acqua prevedono generalmente la presenza di un insegnante di nuoto o di acquagym ma anche di un’ ostetrica o comunque di una professionista nel settore della preparazione al parto.
Le gestanti verranno guidate in una serie di esercizi utili per allenare i distretti muscolari maggiormente interessati durante la gravidanza e il parto, come la zona del ventre, la zona lombo sacrale o il pavimento pelvico.
Accanto a questo tipo di allenamento vengono spesso proposti esercizi di respirazione e rilassamento e attività di presa di coscienza del proprio corpo.
Come detto, l’esercizio fisico in acqua consente una minore percezione del peso corporeo e dunque un minore stress a carico delle articolazioni e della colonna vertebrale.
Oltre a questo l’ambiente acquatico offre un altro notevole vantaggio: la compressione graduata esercitata dall’acqua è benefica per la circolazione sanguigna e aiuta a combattere i fastidiosi gonfiori alle gambe tipici della gravidanza, regalando una sensazione di leggerezza che dura anche per molte ore dopo l’uscita dalla piscina.
Per trovare il migliore corso preparto in acqua nella tua città visita Ok Corso preparto ( www.corso-preparto.it ), il motore di ricerca interamente dedicato ai corsi preparto e postparto.base di relazioni solide e serene nel futuro.