danza e gravidanzaPancione, caviglie ingrossate e un corpo che cambia o che è cambiato drasticamente e che qualche volta stentiamo a riconoscere.
Ammettiamolo: danzare con la pancia in vista e con movimenti sensuali è forse l’ultima cosa che ci verrebbe in mente di fare.
E invece… invece la danza del ventre in gravidanza è una attività che sta riscuotendo sempre maggiore successo tra le donne in dolce attesa e che, tra i vantaggi che offre, annovera anche l’opportunità di stabilire un rapporto migliore con il proprio corpo e con il bambino che ci portiamo dentro.

Nella danza del ventre infatti, non è difficile immaginarlo, gran parte dell’attenzione si concentra sulla zona del bacino, sui muscoli dorsali e pelvici e sui movimenti del ventre, appunto.
Questa maggiore attenzione dedicata alle zone maggiormente interessate e messe a dura prova, dalla gravidanza accresce la sensibilità, aiuta a percepire meglio il bambino e favorisce accettazione e consapevolezza del proprio corpo e dei cambiamenti che attraversa.
Poi c’è la musica: lenta, ritmica, regolare.
Danzare su queste note favorisce il mantenimento di una respirazione regolare, predispone al relax e a uno stato mentale sereno. In più è divertente.
Incuriosite?
Ecco come si tiene di solito una lezione di danza del ventre per gestanti. Prima di “aprire le danze”, nel vero senso della parola, generalmente si eseguono alcuni esercizi di rilassamento e di riscaldamento, che verranno poi ripetuti a chiusura della lezione.
Poi, via libera alla danza: l’istruttrice guida le sue allieve in dolce attesa in una serie di movimenti circolari, delicati e fluidi, che interessano soprattutto il bacino e la zona pelvica. Sono proprio questi movimenti che allenano i muscoli addominali e che, in alcuni casi, possono anche essere utili per alleviare i dolori alla colonna vertebrale o alle articolazioni, e per limitare (o prevenire) fastidiosi disturbi tipici della gravidanza, come l’incontinenza.
Muscolatura dorsale e ventrale più tonica, migliore sostegno al bambino durante la gravidanza, migliore preparazione fisica al momento del parto, in particolare durante la fase espulsiva; ecco cosa si ottiene danzando a ritmi orientali. Certo, soltanto se si è guidati da istruttori competenti e specializzati e, naturalmente, se la gravidanza procede senza complicazione e si frequenta il corso con il benestare del proprio ginecologo.
State correndo a comprare un costume da odalisca? Non occorre: basta un abbigliamento fresco e comodo, un asciugamano, una bottiglietta d’acqua. Se proprio volete immedesimarvi meglio nella parte della danzatrice, procuratevi un foulard piuttosto grande, colorato, magari triangolare, che aggiungerà un tocco di colore alle vostre coreografie.
Si, ma dove lo trovo un corso prepartto di danza del ventre?
www.corso-preparto.it
È il motore di ricerca interamente dedicato ai corsi preparto (e postparto) in Italia: digita, cerca e trova il corso preparto perfetto per te nella tua città.