LogoSalvamammeFare una passeggiata per le strade di Venezia può trasformarsi in una spesa per una famiglia con bambini.

Per avere accesso ai bagni pubblici della città lagunare bisogna, infatti, pagare una cifra pari a 1,50 euro.

Sono esclusi da tale contributo i bambini che, però, devono essere accompagnati necessariamente da un genitore il quale, pur dichiarando di non voler usufruire del servizio, deve ugualmente pagare l’ingresso.

“Alla nostra Associazione sono arrivate diverse segnalazioni da parte di famiglie che avevano deciso di trascorrere la Pasqua in piazza San Marco.- ha dichiarato Grazia Passeri, Presidente di Salvamamme

– I bambini non hanno un timer che regola il loro bisogno di andare in bagno e spesso, quando sono fuori casa, hanno bisogno di più di una tappa alle toilette pubbliche.

Un euro e mezzo può sembrare poco, ma per chi si trova già in situazioni economicamente precarie possono incidere in modo sensibile.

Salvamamme chiede che si faccia qualcosa per risolvere questa situazione, altrimenti la scelta alternativa è quella “naturale” della pipì libera negli angoletti!”.