Osteoporosi pediatrica

Non è uno scherzo d’aprile ma un rischio concreto per le generazioni future. Movimento e attività fisica fortificano le ossa dei nostri bambini. Sport, corsa e bicicletta in una bella giornata di sole contribuisce a farsi le ossa. I videogiochi solo se piove a catinelle. Molti specialisti affermano che l’osteoporosi possa diventare malattia pediatrica in un futuro non troppo remoto. L’osteoporosi in età prepuberale è di solito conseguenza di altre malattie o di farmaci (cortisone) che compromettono il metabolismo dell’ osso mentre l’Osteoporosi Giovanile Idiopatica è una vera malattia da demineralizzazione primitiva dell’osso con alto rischio di fratture. Questa...

Leggi tutto…

Anemia in gravidanza? No problem con Lattoferrina…

La proteina che ha le proprietà di una calamita. Il fabbisogno di ferro raccomandato dalla Società Italiana di Nutrizione Umana è di 30 mg di ferro alimentare al giorno per le donne in gravidanza e di 15 mg per le donne in allattamento. Se la dieta è ricca ed equilibrata é l’organismo stesso ad aumentare progressivamente l’assorbimento del ferro alimentare di 5 volte al 6° mese e 9 volte al 9° mese. Carne rossa, fegato di vitello e uova sono in assoluto le maggiori fonti di ferro organico. Lenticchie, fagioli neri spinaci, alghe e ortiche sono invece ricche di...

Leggi tutto…

Quando il latte di mamma non basta più

Il latte rimane la scelta nutrizionale migliore nella dieta dei più piccoli per un corretto sviluppo psico-motorio Il più buono è quello di mamma Il latte migliore per nutrire i nostri cuccioli, anche dopo lo svezzamento, resta quello materno. Ricco di calcio e vitamina D per la formazione delle ossa, è un importante alimento fonte di acidi grassi essenziali indispensabili per la crescita del cervello e delle facoltà cognitive, contiene prebiotici per lo sviluppo del sistema diregente e immunoglobuline per difendersi da virus e batteri. Un alimento completo, raccomandato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità sia per i benefici nutrizionali che...

Leggi tutto…

Balbuzie: c’è una via di risoluzione?

Da sempre motivo di scherno nei confronti di chi ne soffre. Nei bambini può sviluppare sfiducia in sé e paura di parlare non solo in pubblico ma anche in famiglia o con gli amici. Per quanto se ne parli poco, di balbuzie sono affetti circa 70 milioni di persone nel mondo con un rapporto uomo/donna di 4 a 1. Nel 75% dei casi il disturbo insorge tra i 2 e i 4 anni e solo in rari casi può manifestarsi in età adulta a seguito di eventi neurologici. Il bimbo che balbetta è ben conscio delle sue difficoltà di...

Leggi tutto…

Dermatite atopica

Come tenere i sintomi sotto controllo Gli aspetti più importanti della prevenzione delle recidive nella  dermatite atopica sono il controllo  del prurito tramite emollienti specifici e l’uso dei probiotici con Lactobacillus rhamnosus GG Le allergie infantili sono in forte aumento tanto che 1 bimbo su 4 ne è colpito in età prescolare. Tra le manifestazioni più diffuse la rinite allergica interessa il 25% dei bambini seguita  dall’asma nel 10% dei casi e dalle allergie  alimentari nel 3% nei primi 2 anni. Ma il vero flagello per i nuovi nati è rappresentato dalla dermatite atopica che, negli  ultimi anni, ha...

Leggi tutto…

Per prevenire le infezioni In gravidanza…

Non bisogna esporsi al contagio Le uova crude e i dolci con creme di uova crude quale il mascarpone possono essere veicolo di Salmonelle. Tramite il consumo di frutti di mare crudi si possono acquisire Epatite e Colera La condizione ideale per ogni donna che decide di diventare madre è iniziare la gravidanza con una buona immunità per il maggior numero possibile di malattie infettive. Gli esami preconcezionali servono a verificare le infezioni già contratte e a programmare le eventuali vaccinazioni per quelle da cui la donna non è immune. Quando, come più spesso accade, la donna arriva nell’...

Leggi tutto…

Prima di scrivere alla cicogna

Mangia le verdure e il lievito di birra secco Tutte le aspiranti mamme che scrivono una lettera alla cicogna, in attesa della risposta, cominciano ad assumere una dose giornaliera di Acido Folico (AF) per la prevenzione della spina bifida, dell’anencefalia e di tutti i difetti del tubo neurale (DTN). Il lievito di birra secco, i legumi, gli asparagi e le verdure in foglia sono gli alimenti più ricchi di AF, vitamina essenziale per la vita che non viene prodotta dall’organismo umano e deve essere introdotta con la dieta. Essendo una vitamina idrosolubile, termolabile e fotosensibile, la sua presenza nei...

Leggi tutto…

Partorire in casa

Quando va tutto bene… l’emozione è indimenticabile Nell’era della tecnologia, dei cibi chimici e della medicina telematica il desiderio del naturale si esprime anche partorendo in casa propria. Coronare il sogno della maternità e partorire tra le pareti domestiche non è un ritorno al passato bensì una scelta personale della donna e della coppia decidere di dare alla luce la propria creatura all’interno di un contesto familiare in cui si respirano odori familiari in un clima rassicurante. Questo non vuol dire che i reparti di ostetricia sono preoccupanti, anzi. Le complicanze ostetriche per le mamme e i loro bimbi,...

Leggi tutto…

Cosa e come mangiare in gravidanza

… nausee permettendo Ma io dico! Hai voluto la bicicletta? Pedala felice. Ogni conato di vomito nel primo trimestre equivale ad un movimento attivo fetale nel terzo. Devo mangiare per due o addirittura per tre se aspetto i gemelli? La risposta è no!Più attenzione alla qualità del cibo per garantire un adeguato apporto di nutrienti rispetto alla quantità che va ridotta per non perdere il controllo della bilancia. Se il peso iniziale rientra nella norma e la futura mamma è in buona salute le abitudini alimentari non vanno modificate. È sufficiente seguire una dieta il più possibile variata anche...

Leggi tutto…

Farmaci nella donna che allatta al seno

Un approccio senza pregiudizi Il fai-da-te non è consigliato nemmeno per prodotti erboristici od omeopatici senza il consulto medico. La cicuta è un’erba ma fu fatale a Socrate. Durante l’allattamento la mamma può aver bisogno di assumere farmaci per curare un disturbo momentaneo tipo influenza, cistite o mal di denti. Il primo istinto è provare a resistere per non rischiare di trasmettere al bimbo sostanze farmacologiche tramite le poppate. In alcuni casi però i farmaci devono essere proprio assunti per disturbi cronici materni. Se la terapia può essere pericolosa per il neonato, la mamma deve fare una scelta non...

Leggi tutto…

La fatica di essere mamma

I fattori di rischio noti e le avvisaglie già durante la gravidanza non vanno sottovalutati Rispetto al baby blues la depressione post partum ha una durata maggiore con conseguenze diverse per il benessere del bimbo e per la salute e della mamma che stenta a ritrovare la sua serenità Qualche giorno dopo il parto può capitare che la contentezza iniziale di essere mamma si trasformi a tratti in una sorta di insoddisfazione fino ad arrivare a non sentirsi adeguata per questo nuovo ruolo. L’assenza di interesse per il bimbo appena nato fa salire il senso di colpa alle stelle....

Leggi tutto…

Se non hai trovato quello che cerchi, puoi provare ancora:

Oppure puoi segnalarlo,
compilando il form a lato, grazie!

2 + 13 =

Sfoglia Baby Magazine

babymagazine 32

allattare gioie edolori

Salutare

salutare informazione sulla salute e benessere

Sostieni

Very Important Baby

invia la foto del Vib

Invia la foto del tuo Bambino

compila il form

Invia il tuo disegno

disegni

Dai spazio alla creatività.

Compila il form specificando i tuoi dati, indirizzo postale e mail e inserendo la foto del disegno del piccolo artista.

Ti Piace?

Seguici su Twitter