Bambini e bambine a confronto

Come districarsi nella gabbia degli stereotipi Bambine e bambini sono due universi con punti in comune e tante differenze. Possiamo certamente cogliere delle differenze di genere che, tendenzialmente, si rendono manifeste quasi sempre La letteratura a riguardo esplicita chiaramente come, già dai primi mesi di vita, i piccoli abbiano le idee chiare sulla differenza di genere e da un punto di vista sia comportamentale che sociale. Gli studi del dott. Parker fanno estrema chiarezza sul perché alcune differenze esistono e sono così marcate: i bambini giocano a palla, le bambine preferiscono le bambole. Vediamo perché ciò, tendenzialmente, avviene. I...

Leggi tutto…

Crescere ma che fatica!

I primi passi, le prime paroline, le prime esperienze di autonomia… La presenza dell’adulto fra stimoli e protezione! Quando il bambino comincia a sviluppare le sue ”prime competenze” il genitore, che assiste a questo meraviglioso spettacolo, si trova a dover cercare l’equilibrio fra stimoli e protezione. Eziologia: ”Un bambino in braccio alla mamma con una mano si aggrappa a lei e con l’altra esplora il mondo!”(1) La relazione fra mamma e bambino, fra i genitori e il bambino influisce notevolmente nella voglia di esplorare e crescere del bambino stesso. Da un primo momento di assoluta dipendenza dell’adulto si passa...

Leggi tutto…

Bambini e biliguismo

Due lingue per un cervello… Quando parliamo di bilinguismo, spesso, siamo portati a pensarlo come un impegno eccessivo, doppio, come vera e propria fatica per i bambini. La scarsa conoscenza ci induce a temere che si disorienti. Questi pregiudizi perchè partiamo dal presupposto errato che il cervello del bambino risulti eccessivamente stressato da due diverse lingue con relative differenze grammaticali, sintattiche, metafonologiche… idiomatiche. ”Ma se impara due lingue, faticherà a parlare?” ”Con quale lingua penserà?” ”Non farà confusione poi?”. Queste le domande che spesso i genitori si pongono dinanzi al tema bilinguismo. Quasi come a intendere il cervello come...

Leggi tutto…

I bambini e il pianto

Perchè a volte la vera difficoltà è ascoltare “Perchè piange? Spesso noi adulti siamo portati all’equazione “bambino che piange=genitore incapace”. Questa equazione ci fa provare imbarazzo quando il bambino piange davanti a terze persone. L’imbarazzo ci impedisce di cogliere le motivazioni del pianto, ci concentriamo più sul nostro fastidio. Così smettiamo di sintonizzarci con i bisogni del piccolo reagendo alle emozioni personali che il pianto suscita. Il pianto per il bambino piccolo è comunicazione, è il canale attraverso il quale può comunicarci i suoi bisogni. Tutti i bambini piangono salvo che non ci siano anomalie e problematiche che lo...

Leggi tutto…

Giocare per crescere

L’importanza del gioco nella crescita del bambino Spesso noi adulti riteniamo il gioco come un’attività priva di signifi cato, un inutile passatempo. Per i bambini, invece, il gioco è attività per conoscere e crescere. Cos’è il gioco? A cosa serve? Generalmente noi adulti pensiamo che il gioco sia un “passatempo” per i nostri bambini, un’ attività priva di importanza, spontanea, improduttiva e disinteressata. In realtà per i bambini è un’attività che richiede impegno, energie e diventa una vera e propria necessità. Il gioco come tappa evolutiva. Quando gioca il bambino si impegna ad interagire con l’attività stessa, crearla, e...

Leggi tutto…

Se non hai trovato quello che cerchi, puoi provare ancora:

Oppure puoi segnalarlo,
compilando il form a lato, grazie!

3 + 1 =

Sfoglia Baby Magazine

babymagazine 32

allattare gioie edolori

Salutare

salutare informazione sulla salute e benessere

Sostieni

Very Important Baby

invia la foto del Vib

Invia la foto del tuo Bambino

compila il form

Invia il tuo disegno

disegni

Dai spazio alla creatività.

Compila il form specificando i tuoi dati, indirizzo postale e mail e inserendo la foto del disegno del piccolo artista.

Ti Piace?

Seguici su Twitter