Con la chiusura delle scuole, i bambini stanno trascorrendo tutto il loro tempo in casa e spesso spetta ai genitori affiancarli nell’apprendimento e intrattenerli una volta finiti i compiti. Per unire le due cose e supportare i genitori alla ricerca di nuove idee, Cambridge English, che da oltre 80 anni opera nel nostro paese come ente certificatore del livello di lingua inglese, ha raccolto quattro consigli per aiutare i bambini a praticare e a imparare l’inglese durante la quarantena (ma non solo) tra canzoni, giochi e cartoni animati.

Giocare (e imparare) con le app

In questo periodo lo smartphone si è rivelato un potente alleato sotto molti punti di vista, anche per imparare mentre ci si diverte. Per avvicinare i più piccoli all’inglese c’è per esempio l’applicazione Monkey Puzzles, gratuita e disponibile per tutti i dispositivi. Attraverso il gioco, che aiuta a praticare sia la lettura che l’ascolto, i bambini possono seguire i viaggi di una simpatica scimmietta e aiutarla a superare le sfide linguistiche che incontra lungo il percorso, ottenendo man mano dei piccoli riconoscimenti.

Migliorare il proprio vocabolario giocando con le immagini

Per chi preferisce utilizzare il computer, nel sito Cambridge English c’è una sezione pensata appositamente per i bambini e i loro genitori: Activities for Children. Da lì è possibile accedere a giochi ed esercizi simili a quelli disponibili su Monkey Puzzles e attraverso i quali, sempre affiancati dalla piccola scimmia, i bambini potranno ampliare il proprio vocabolario e migliorare nell’ascolto usando immagini, animazioni e disegni. Tutte le attività sono suddivise per livello, dal Pre-A1, per chi non ha mai avuto contatti con l’inglese, fino all’A2, per chi, invece, ha già iniziato a studiarlo a scuola o all’asilo.

Cantare insieme in inglese

Musica e canzoni sono da sempre due pratici strumenti per memorizzare e imparare con leggerezza e allegria. Per questo Cambridge English ha messo a disposizione sul proprio sito la sezione Sing and Learn, per cantare insieme e migliorare il proprio inglese. Le canzoni sono pensate e create proprio per i più piccoli, con temi e animazioni adatti a loro e, anche in questo caso, sono divise per livello per venire incontro alle necessità di ognuno.

Imparare i modi di dire con i cartoni animati

Spesso quando si studia l’inglese ci si concentra sulla grammatica e sul vocabolario, ma la ricchezza di una lingua sta in tutte le sue sfumature, nelle espressioni e nei modi di dire tipici di un territorio. Per avvicinare i bambini a questi aspetti e intrattenerli, sul canale YouTube di Cambridge English sono disponibili brevi cartoni animati che si concentrano proprio sui modi di dire inglesi: scenette e animazioni pensate per spiegare e raccontare gli idioms più usati e diffusi.

 

Come imparare/insegnare a parlare una lingua straniera?