veleni bambiniDa quando nascono fino al compimento dei tre anni i bambini sono facili “vittime” degli incidenti domestici.
Le raccomandazioni sono da riportare non solo ai genitori, ma anche a chi si occupa del bambino in loro assenza (baby sitter, nonni).
Ecco a cosa prestare particolare attenzione.
Da zero a sei mesi Sonno
– Far dormire il bambino sempre a pancia in su (il piccolo che dorme a pancia sotto può rischiare il soffocamento).
– Usare la culla, sufficientemente ampia, con sponde alte e imbottite, solo nei primi mesi.
– Il lettino deve avere sponde alte almeno 80 cm, munite di fermo di sicurezza se scorrevoli.
Le sbarre devono essere distanti al massimo 10 cm. Fasciatoio e infant seat prestare particolare attenzione quando il bambino è sul fasciatoio, che deve essere munito di sponde alte.
Non lasciare solo il piccolo neppure per un attimo e mettere a portata di mano tutto quanto serve; prenderlo in braccio se ci si deve allontanare; tenere l’infant per terra, non su tavoli o sedie, per evitare il rischio di cadute.
Prodotti per l’igiene Mettere i prodotti per l’igiene del bambino lontano dalla sua portata (il borotalco e le altre polveri, se inalate, possono essere pericolose); conservarli nelle confezioni originali in modo da evitare errori di somministrazione.
Farmaci Conservare tutte le medicine in un armadio chiuso a chiave, nelle loro confezioni originali; non lasciare a portata del bambino (per esempio sul comodino o in cassetti accessibili) farmaci di uso quotidiano; evitare l’accumulo di farmaci parzialmente utilizzati; gli antibiotici in sospensione, una volta aperti, non durano in genere più di dieci giorni.
Acqua calda Regolare lo scaldabagno a una temperatura massima di 45-50° C: il bambino potrebbe azionare i rubinetti bassi (per esempio quello del bidè) per giocare; controllare la temperatura del bagnetto; non fare scendere acqua calda mentre il piccolo è immerso nella vasca.
In cucina e a tavola Controllare la temperatura del biberon, facendo scendere qualche goccia di latte sul dorso della mano prima di offrirlo al bambino; il bambino non deve stare vicino ai fornelli; non tenere il piccolo in braccio mentre si cucina o si mangia: prima di spostare recipienti con liquidi o cibi bollenti, controllare che non sia sul tragitto; sistemare le vivande bollenti al centro della tavola, dove il bambino non possa raggiungerle; non passare mai cibi caldi sopra la sua testa. Incendi Tenere fiammiferi e accendini in luoghi sicuri; utilizzare per il piccolo abiti in fibra naturale (che non bruciano con fiamma viva e non alimentano le fiamme) per evitare ustioni gravi in caso di contatto col fuoco.
Giocattoli Acquistare giocattoli con il marchio CE che garantisce che sono stati costruiti secondo le normative di sicurezza e che “sono adatti ai bambini di età inferiore a tre anni”; verificare che i giocattoli non siano di piccole dimensioni o scomponibili in parti inferiori a 3 cm: il piccolo, si sa, porta tutto alla bocca e di conseguenza potrebbe soffocare; che siano resistenti agli urti, perchè in caso di rottura potrebbero avere parti appuntite o taglienti o frantumarsi in pezzi piccoli molto pericolosi; che non siano di latta e con smalto perchè la vernice se si stacca può essere inalata; che non contengano prodotti tossici: in tal caso sono contraddistinte con le diciture “da usare in presenza di adulti”, “lavare le mani dopo l’uso”, “evitare il contatto con gli occhi”.
Da sei a dodici mesi Il bambino inizia a muoversi autonomamente per casa e riesce a mettere in bocca tutto quello che trova.
Scale Installare cancelletti alle scale, chiusi con meccanismi a prova di bambino, e limitare l’uso del girello in presenza di gradini o dislivelli.
Impianto elettrico Dotare l’impianto elettrico centrale di dispositivi di sicurezza (salvavita); coprire le prese non utilizzate con idonei copripresa e i fili volanti con apposite canaline; collocare le lampade a stelo e da tavolo in luoghi inaccessibili al bambino; In cucina o nelle stanze.
È importante riporre i prodotti per la pulizia della casa, i lucidi per le scarpe, i prodotti contro le tarme, i detersivi per la lavatrice e la lavastoviglie, i farmaci e le sigarette in luoghi inaccessibili al bambino, così come forbici, coltelli e altri oggetti taglienti.
Rivolgere verso l’interno i manici delle pentole che si trovano sui fornelli, utilizzando di preferenza i fuochi posteriori.
Usare il forno e accendere la stufa o il camino solo se è possibile garantire un’adeguata e continua vigilanza, facendo inoltre attenzione alla caffettiera, particolarmente instabile.
Assicurarsi che le piante nell’appartamento non siano velenose.
Da uno a tre anni I bambini a quest’età sono curiosi, vivaci, talvolta spericolati.