parco acquatico parco_acquatico1

Ad annunciarlo l’IDI e Zoomarine, per l’inizio di un percorso di Terapia Assistita dagli Animali (TAA), presso la “Baia dei Pinnipedi”, area zoologiche del parco.

È il primo esperimento in Europa, rivolto a bambini tra otto e quattordici anni affetti da Autismo.

Guidato dal Prof. Davide Moscato, Professore di Neuropsichiatria infantile dell’Universita’ di Roma, Responsabile del Centro Cefalee Ospedale San Carlo-IDI.

“La pet therapy – spiega Moscato – e’ una terapia dolce che da vari anni utilizza gli animali per curare i ragazzi con patologie psichiatriche, organicistiche e gravi patologie.

Il bambino autistico, e’ un bambino che non acquisisce le normali tappe evolutive degli altri bambini, pur non presentando danni organicistici evidenti.

Quindi La Pet Therapy si dimostra uno strumento molto utile in una patologia come questa, nella quale il bambino, chiuso in un mondo tutto suo, si mostra poco ricettivo agli interventi relazionali su base linguistica.

Il contatto con l’animale, addestrato e controllata dalla presenza di un tecnico, aiuta il bambino a stabilire un rapporto basato su principi di comunicazione semplici e fondamentali, che ne facilitano la modulazione delle relazioni.

Queste relazioni, interpretate dall’aiuto del terapista, lo porteranno a migliorare la sua comunicazione e il contatto con gli altri”.

Il progetto si articola in sedute settimanali di un’ora e mezza per gruppi di quattro bambini, che vengono valutati all’inizio del percorso e, successivamente, ogni tre mesi, per la durata complessiva di un anno.