I genitori sono spesso preoccupati che, tramite tablet, smartphone e smart tv, i più piccoli possano avere accesso a contenuti non adatti alla loro età. Tenere sotto controllo la situazione diventa sempre più difficile, visto la grande dimestichezza che i bimbi di oggi hanno con le nuove tecnologie. Per questo le maggiori piattaforme di streaming hanno previsto diverse funzioni per garantire alle famiglie una maggiore sicurezza e tranquillità, attraverso l’impiego di filtri, app e profili personalizzati.
Vediamo le proposte di alcuni dei canali di streaming video più conosciuti per i bambini.

Netflix

Tra i servizi streaming a pagamento più di successo, Netflix ha da tempo messo a disposizione degli utenti un profilo “bambini” con contenuti selezionati per i più piccoli. Recentemente è stata migliorata le possibilità di controllo da parte dei genitori per impedire che i figli, sempre più “tecnologici”, riuscissero con facilità ad avere accesso agli account degli adulti della famiglia. È infatti ora possibile inserire dei pin per limitare l’accesso nei singoli account ed è possibile creare profili personalizzati in base alle fasce d’età.

Disney+

Ha debuttato in Italia lo scorso 24 marzo ed è forse la piattaforma streaming per famiglie per “eccellenza”.
Disney, Pixar, Marvel, Star Wars e National Geographic: classici, film d’animazione, serie tv e documentari che faranno sognare grandi e bambini. Divertitevi a creare diversi profili con gli avatar dei vostri personaggi preferiti e, se volete un controllo maggiore per i bimbi più piccoli, potete impostare il filtro kids.

Amazon Prime Video

Anche l’offerta video Amazon offre un’ampia selezione di contenuti per tutta la famiglia e i bambini. La possibilità di creare diversi profili utente all’interno di uno stesso account è da poco stata inserita, ma non è ancora disponibile in Italia. Quando l’opzione sarà attiva anche per il nostro Paese sarà possibile creare dei profili personalizzati per bambini, fino ad allora i genitori dovranno usare qualche accortezza in più.

Youtube Kids

Il colosso dello streaming video ha lanciato in Italia la sua app dedicata ai bambini ormai nel settembre del 2018. Si tratta di una versione filtrata di Youtube, con contenuti pensati per le famiglie. Possono essere creati fino ad otto profili e il genitore può anche decidere di filtrare ulteriormente i contenuti, escludendo canali o video che non ritiene appropriati. È inoltre possibile impostare un tempo massimo di utilizzo per evitare che i bambini passino troppo tempo dietro allo schermo. L’opzione “premium” a pagamento, permette di eliminare anche gli annunci pubblicitari, che comunque nella versione gratuita sono anch’essi filtrati in modo da essere adatti alle famiglie.