fumo dannoso per bambiniQuando le pareti domestiche nascondono inaspettati pericoli.
Centossessantacinquemila bambini al di sotto dei 5 anni muoiono ogni anno nel mondo a causa del fumo passivo.
Questo il triste dato riportato da un recente studio pubblicato sulla rivista Lancet che deve indurre la nostra riflessione sui pericoli a cui, a volte del tutto inconsapevolmente, gli adulti espongono i bambini.
Il fumo della sigaretta viene inalato direttamente dal fumatore ed in parte espirato.
Fra una “ boccata” e l’altra, la sigaretta continua a bruciare passivamente e ad immettere fumo direttamente nell’atmosfera.
Chi vive in questi ambienti, pur non fumando attivamente, inala passivamente sia il fumo espirato dal fumatore che il fumo della sigaretta che brucia passivamente tra le dita del fumatore o nel portacenere. Certi di proteggere i bambini tra le mura domestiche, il più delle volte sottovalutiamo i pericoli che si nascondono in casa nostra.
Recenti sono, infatti, gli studi che mirano a dimostrare come l’esposizione al fumo alteri il DNA, favorendo il processo tumorale e come le alte concentrazioni dei componenti tossici e delle sostanze provenienti dalle sigarette (di cui le più dannose sono il monossido di carbonio, la nicotina con i suoi derivati, le sostanze irritanti come l’acido cianidrico, l’acroleina, la formaldeide, l’acido prussico ed il catrame) rimangano nel corpo umano degli adulti ma soprattutto in quello dei più piccoli che respirano due o tre volte in più dei soggetti in età avanzata.
Asma, bronchiti, polmoniti, malattie respiratorie e otite acute cronica sono le principali cause della cosiddetta “morte in culla”.
Evitiamo il fumo ma se proprio non possiamo resistergli evitiamo di contaminare le pareti domestiche!

Per chi fuma:
– non aspirare
– ridurre progressivamente il numero delle sigarette
– ridurre il numero e la durara delle aspirazioni
– fumare sigarette a basso contenuto di nicotina
– fumare sigarette con filtro
– togliere sempre la sigaretta dalle labbra tra un’aspirazione e l’altra
– fumare non oltre la metà di ogni sigaretta

Per tutti:
È indispensabile aprire le finestre e cambiare aria frequentemente nei luoghi ove si fuma, onde ridurre il rischio legato all’inalazione del fumo passivo sia da parte di chi non fuma che di chi fuma.
La Human Health Foundation Onlus – Fondazione per la salute il cui Presidente del Comitato Scientifico è il Professor Antonio Giordano, in collaborazione con il Professor Collodoro dell’Università di Siena ha iniziato un lavoro scientifico che, analizzando l’espettorato, mira a realizzare un test per la diagnosi preventiva dei tumori al polmone.