agevolazioni mutui tasso variabileSospensione Rata Mutuo
10 cose da sapere
Dallo scorso mese di febbraio le famiglie che  sono in difficoltà con il pagamento della rata  del mutuo possono chiederne la sospensione  per un periodo pari ad almeno dodici mesi.
Questo grazie alla moratoria sui mutui che rappresenta  una delle misure contenute nel cosiddetto  “Piano Famiglie” dell’ABI, l’Associazione  Bancaria Italiana, ma non tutte le famiglie  che fanno fatica ad onorare mensilmente  il pagamento della rata possono accedere  a tale misura visto che ci sono dei requisiti  da rispettare.

Nel dettaglio, ci sono dei requisiti  minimi da rispettare che poi ogni banca,  in via opzionale, può eventualmente allargare  rendendo più ampia la platea dei potenziali  beneficiari.

Ecco allora dieci tra le cose più importanti da  sapere sulle condizioni minime dell’ABI per  l’accesso alla moratoria.

1) L’importo del mutuo originario non deve  essere superiore ai 150 mila euro.

2) Alla misura si può accedere solamente per  i mutui ad uso residenziale.

3) Sono ammissibili alla moratoria sia i mutui per  acquisto, sia per costruzione o ristrutturazione.

4) è possibile accedere alla moratoria anche  se si è insolventi sul pagamento delle rate del  mutuo ma per un arco di tempo non superiore  ai 180 giorni rispetto alla data di presentazione  della domanda.

5) Alla moratoria si accede solo in presenza  di eventi negativi in famiglia quali la cassa  integrazione, la perdita del posto di lavoro,  condizioni di non autosufficienza o decesso  del mutuatario.

6) Il periodo di sospensione delle rate è pari a  dodici mensili consecutivi, ovverosia un anno.

7) Le rate non pagate con la moratoria vanno  in coda al mutuo, ragion per cui per una moratoria  di 12 mesi il piano di ammortamento  si allungherà di un anno.

8 ) Le banche possono sospendere o l’intera  rata, capitale più interessi, oppure solo la  quota capitale della rata mensile.

9) Per accedere alla moratoria, oltre al rispetto  dei requisiti, non sono e non devono essere  richieste garanzie aggiuntive.

10) Il modulo di domanda deve essere richiesto  presso la filiale dove il mutuo è stato acceso;  di norma lo stesso modulo è reperibile  anche su Internet collegandosi al sito dell’Istituto  di credito.